• Home
  •  > Notizie
  •  > Investì un 90enne: patteggia la pena

Investì un 90enne: patteggia la pena

Undici mesi e sospensione della patente per l’incidente mortale di zona Bandinu

OLBIA. Undici mesi di reclusione e sospensione della patente per un anno. Si è chiuso con un patteggiamento il procedimento penale nei confronti dell’automobilista che il 19 dicembre 2018 investì il novantenne romeno Mihau Sut mentre attraversava la strada, in zona Bandinu. L’anziano era morto un mese dopo, in seguito alle ferite riportate in quel drammatico incidente stradale. Giovanni Maria Putzu, 55 anni di Olbia, difeso dall’avvocato Franca della Camelia, a conclusione dell’inchiesta della Procura, era stato ritenuto responsabile di quella morte e accusato di omicidio stradale. Per il procuratore Gregorio Capasso, titolare dell’inchiesta, l’automobilista non avrebbe rispettato le norme del codice della strada e non avrebbe compiuto tutte le manovre necessarie per fermare tempestivamente l’auto ed evitare di travolgere l’anziano che in quel momento si trovava al centro della carreggiata. Queste le accuse – emerse dalla consulenza tecnica del pubblico ministero – da cui l’imputato doveva difendersi.

L’uomo ha scelto di patteggiare la pena. Ieri la definizione del processo davanti al gup Marco Contu. La famiglia della vittima si è costituita parte civile con l’avvocato Giampaolo Murrighile.

L’incidente era avvenuto vicino alla rotatoria “Sa Murighessa” (che regola l’incrocio tra le vie Siena, Crotone e Belluno). Putzu, stando alla ricostruzione dell’incidente, percorreva via Siena a bordo della Ford Ka e arrivato all’altezza della rotatoria aveva centrato il pedone: il novantenne era prima volato sul parabrezza e, poi, era stato catapultato sull’asfalto. L’ambulanza del 118 aveva portato l’uomo in ospedale, mentre la polizia locale aveva sottoposto l’investitore all’alcoltest, così come stabiliscono le procedure, ma il risultato era stato negativo. Le condizioni del novantenne erano apparse subito gravissime. Era stato trasferito in Rianimazione ma da quel momento non si era più ripreso. Mihaiu Sut era morto un mese dopo. (t.s.)

Pubblicato su La Nuova Sardegna