• Home
  •  > Notizie
  •  > Belvì, muore travolto dalla motozappa

Belvì, muore travolto dalla motozappa

Luciano Onano, 52anni, disoccupato, era solo al momento dell’incidente e ha cessato di vivere dopo una lenta agonia

BELVÌ. Ancora una morte bianca in provincia di Nuoro, nel mondo delle campagne. Stava preparando il terreno per la semina delle fave Luciano Onano, 52 anni di Belvì, disoccupato, quando per cause ancora da accertare ha perso il controllo della sua motozappa, con la quale fresava il terreno. Approfittando di una giornata tutto sommato mite e asciutta, l'uomo ha pensato di recarsi in campagna per un'operazione semplice e probabilmente portata avanti tante altre volte in quel pezzo di terra. In solitudine a dedicarsi a quel lavoro, situazione che non ha permesso purtroppo un intervento immediato dei soccorsi. Per questo motivo quando sono andati a cercarlo pare fossero passate almeno un paio d'ore da quando era successo l'incidente.

Il fatto sarebbe avvenuto dopo le 16, ma solo dopo le 18 un cugino e un amico si sono mobilitati per andarlo a cercare, probabilmente non vedendolo tornare a casa dopo che era calato il buio: lo hanno trovato in fin di vita. Per l'uomo sono stati immediatamente chiamati i soccorsi che però non sono serviti per strapparlo a quel triste destino, poiché è spirato poco dopo a causa delle gravissime ferite che non gli hanno lasciato scampo.

Un paio d'ore probabilmente atroci per l'uomo. Travolto dalla sua motozappa mentre stava lavorando un terreno. Questo è quanto hanno verificato i soccorritori intervenuti intorno alle 19. Ad essere allertata è stata infatti la squadra dei Vigili del Fuoco di Sorgono intervenuta prontamente in località "Funtana Frida" insieme agli operatori del 118. Purtroppo Luciano Onano è deceduto, nonostante l’intervento dei soccorritori.

Sul posto sono intervenuti inoltre i Carabinieri di Belvì e il personale del Corpo Forestale regionale della stazione di Aritzo e il servizio sanitario di Tonara e Sorgono presente con un medico, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso del 52enne.

«Luciano era una bravissima persona, conosciuta e voluta bene da tutti» commenta l'ex sindaco di Belvì Sebastiano Casula.

La comunità piange un uomo educato e rispettoso, come hanno scritto tanti suoi amici e conoscenti sui social partecipando al dolore della famiglia. Luciano Onano non era sposato e viveva con l'anziana madre, occupandosi appunto di portare avanti lavori come questo, che lo impegnavano nella cura della campagna o altri lavoretti saltuari. Ancora non si conosceva a ieri sera, la data del funerale che probabilmente sarà questo pomeriggio nella parrocchia della sua Belvì, comunità che lo accompagnerà nel suo ultimo viaggio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Sardegna