• Home
  •  > Notizie
  •  > Sbalzata dalla moto donna austriaca muore sulla 125

Sbalzata dalla moto donna austriaca muore sulla 125

Dorgali. La turista 47enne era sulla Bmw guidata dal marito La coppia è stata catapultata in un dirupo. Ferito l’uomo

DORGALI. La vacanza di una coppia di centauri austriaci, marito e moglie, è finita ieri pomeriggio nel peggiore dei modi lungo la Statale 125 Orientale Sarda, non lontano dalla galleria di Cala Gonone. La donna ha perso la vita dopo esser stata sbalzata dalla moto, una Bmw RR, condotta dal marito, rimasto invece ferito. La vittima aveva 47 anni, stessa età dell’uomo; per ragioni da accertare, lui ha perso il controllo della moto affrontando una curva a sinistra, in direzione di Urzulei. La Bmw è letteralmente scivolata, e i due sono stati catapultati in una scarpata sottostante la strada, uno dei percorsi più ambiti e pericolosi degli amanti della due ruote. Per la donna l’impatto ha avuto conseguenze tragiche: è morta sul colpo per lo sfondamento della base cranica. Frattura ad un braccio e contusioni varie per il marito, trasportato a Nuoro dall’elisoccorso del 118: ma al di là delle ferite, l’uomo è arrivato all’ospedale San Francesco in uno stato di profondo schock, consapevole della tragedia accaduta.

La coppia era alla testa di un piccolo gruppo di amici, tre moto in tutto. Turisti austriaci arrivati da qualche giorno a Cala Gonone, la base per gli spostamenti verso alcune delle zone diventate dei veri must per i motociclisti. Strade dai panorami mozzafiato, come appunto la Statale 125, ma altrettanto insidiose. Verso le 15 il gruppo stava percorrendo la strada in direzione Urzulei. Aveva superato da qualche chilometro la galleria di Gonone. All’altezza del chilometro 199 e 700, l’incidente. Forse qualcosa sul fondo stradale, forse una distrazione: sarà l’inchiesta condotta dal sostituto procuratore della Repubblica Giorgio Bocciarelli a dare le risposte. Comunque, la moto ha slittato, poi si è bloccata sull’asfalto e marito e moglie sono stati catapultati nella scarpata. I loro amici hanno immediatamente bloccato le moto, tutti si sono subito resi conto della gravità dell’accaduto, ma l’allarme al 112 è stato dato da altri automobilisti, arrivati pochi istanti dopo. I carabinieri di Dorgali hanno allertato il 118, e sul posto sono arrivati i soccorsi e l’elicottero. Purtroppo, per la donna era troppo tardi: il trauma cranico non le ha lasciato scampo. Sotto schock il marito, ferito ma soprattutto disperato: l’elicottero lo ha trasportato al San Francesco e solo a tarda sera i carabinieri hanno potuto parlare con lui e con gli amici della coppia, che nella caserma di Dorgali hanno atteso notizie del loro amico. Sul posto anche i Vigili del fuoco di Nuoro, che hanno recuperato il corpo della donna con una squadra speleo-alpina. La salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Nuoro per gli esami necroscopici.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Sardegna