• Home
  •  > Notizie
  •  > Tedesco muore colpito da un masso

Tedesco muore colpito da un masso

Fluminimaggiore: supportava da terra la scalata della fidanzata, anche lei ferita

FLUMINIMAGGIORE. Un escursionista tedesco di 34 anni, appassionato delle scalate di pareti montane, è morto ieri pomeriggio sui monti di Fluminimaggiore mentre era impegnato in un’ arrampicata assieme a quattro amici connazionali. La vittima si trovava alla base della falesia di Punta Pilocca quando dal costone, su cui si trovava nella parte superiore la ragazza 33enne della vittima, si è staccato un grosso masso che ha colpito in pieno il poveretto. Ferita anche la giovane che, senza più il supporto della corda di sicurezza tenuta a terra proprio dal ragazzo, è precipitata per qualche metro. Il ragazzo è deceduto sull’elicottero del 118 che lo stava portando al Brotzu di Cagliari. Anche l’amica è stata portata con l’elisoccorso in codice rosso allo stesso ospedale. È accaduto nel primo pomeriggio. I quattro scalatori tedeschi erano impegnati in un'arrampicata delle falesie di Punta Pilocca, parete rocciosa abbastanza nota fra gli appassionati per l’impegno che richiede. La vittima, da quanto si è appreso, si trovava a terra e teneva la corda di sicurezza mentre l'amica si arrampicava sul costone quasi del tutto verticale, poco distante c'erano gli altri due compagni di scalata. Improvvisamente dalla parete rocciosa si è staccato un masso che ha colpito in pieno il tedesco. Il giovane ha mollato la corda di sicurezza è l'amica è caduta giù, fortunatamente solo per pochi metri. Immediata la richiesta di soccorsi e l'arrivo sul posto dell'elicottero del 118 di base ad Alghero e di quello di Cagliari con a bordo operatori del Soccorso alpino. Dalle due eliambulanze sono stati calati gli esperti del Soccorso alpino che hanno stabilizzato sulle barelle-guscio i due malcapitati scalatori e li hanno issati a bordo per il viaggio della speranza verso l'ospedale. Purtroppo il giovane non ce l'ha fatta ed è morto durante il volo verso il Brotzu dove erano già stati allertati i medici del pronto soccorso. Sul luogo della disgrazia anche i carabinieri del paese e della Compagnia di Iglesias, ai quali spetta la ricostruzione della tragedia.

Pubblicato su La Nuova Sardegna