• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio a Nino Fancello, fotografo e militante indipendentista

Addio a Nino Fancello, fotografo e militante indipendentista

OLBIA. Se ne va un bravo fotografo. Nino Fancello, 63 anni, olbiese, è morto giovedì. Molto conosciuto in città per il suo lavoro con l’obiettivo, era noto anche per la sua lunga militanza nel...

OLBIA. Se ne va un bravo fotografo. Nino Fancello, 63 anni, olbiese, è morto giovedì. Molto conosciuto in città per il suo lavoro con l’obiettivo, era noto anche per la sua lunga militanza nel movimento indipendentista isolano, nelle fila di Sardigna Natzione. Cominciò a occuparsi di fotografia quando era ancora un bambino nella camera oscura di Fancello, lo storico studio di famiglia nel centro della città. Una strada che non avrebbe mai abbandonato. «È stato un po’ il mio mentore fotografico, fin dai tempi della scuola – ricorda Marco Navone, organizzatore di importanti eventi e festival dedicati sia alla fotografia che al cinema, tra cui Storie di un attimo e Cinema di Tavolara -. Diciamo che è stato lui a insegnarmi a fotografare, a migliorare sicuramente la mia tecnica. Abbiamo più volte collaborato insieme, anche nell’ambito del festival Storie di un attimo. Era una persona molto sensibile, uno cresciuto a pane e fotografia». Ma Nino Fancello, che aveva contribuito all’organizzazione di diversi eventi anche di carattere internazionale, era anche un indipendentista convinto. Nel corso della sua vita si era più volte battuto contro le basi militari nell’isola e per la valorizzazione della cultura e delle tradizioni sarde. I funerali saranno celebrati questa mattina alle 11 nella basilica di San Simplicio. (d.b.)

Pubblicato su La Nuova Sardegna