• Home
  •  > Notizie
  •  > In moto contro un pick up 34enne muore sul colpo

In moto contro un pick up 34enne muore sul colpo

VILLA SAN PIETRO. Un’altra vittima della strada sulla statale 195, fra Cagliari e Pula. Ieri si è fermata tragicamente la vita di Daniele Serra, 34 anni, di Sarroch (ma nato a Palermo), da poco...

VILLA SAN PIETRO. Un’altra vittima della strada sulla statale 195, fra Cagliari e Pula. Ieri si è fermata tragicamente la vita di Daniele Serra, 34 anni, di Sarroch (ma nato a Palermo), da poco tempo residente nella vicina Villa San Pietro: in sella a una Suzuki C3 intestata al padre, è andato a sbattere contro un pick up Mitsubishi, finendo tra le ruote del mezzo.

Per lui non c’è stato nulla da fare, nonostante l’intervento dei soccorritori del 118: è morto sul colpo. L’incidente è accaduto in prossimità dell’incrocio fra il tratto di “195” che scorre lungo la periferia dell’abitato di Villa San Pietro e la via Eleonora d’Arborea. Ancora da verificare l’esatta dinamica dello scontro e le eventuali responsabilità. I carabinieri di Sarroch hanno aperto un’inchiesta. La prima ipotesi è che uno dei due mezzi abbia effettuato una svolta o che non abbia rispettato lo stop di accesso alla statale. Il conducente del Mitsubishi, il fabbro 64enne di Pula Antonio Piddiu, sotto choc per l’accaduto, ha fatto le sue dichiarazioni ai militari, che le hanno accluse agli atti. Intanto sia la moto che il pick up sono stati messi sotto sequestro giudiziario.

La tragedia è accaduta intorno al mezzogiorno di ieri e sembra non abbia avuto testimoni diretti nonostante la statale sia intensamente trafficata a tutte le ore. La moto con il giovane alla guida (che indossava regolarmente il casco) è andata a impattare contro il Mitsubishi guidato dal fabbro di Pula, finendo addirittura sotto il mezzo. I primi automobilisti sopraggiunti immediatamente dopo lo schianto hanno provato a prestargli i primi soccorsi in attesa dell’arrivo degli operatori del 118, ma già da subito si sono resi conto che il motociclista non dava segni di vita. Lo ha confermato poi lo stesso personale parasanitario dell’ambulanza giunta sul posto che non ha potuto far niente. Il decesso è stato infine certificato da un medico intervenuto su richiesta dei carabinieri. Per i rilievi dell’incidente e la rimozione della salma, il tratto della statale 195 è rimasta chiusa al traffico, che è stato deviato con notevoli disagi per circa tre ore dentro l’abitato di Villa San Pietro o altre strade minori.

Daniele Serra era abbastanza conosciuto a Sarroch, dove abitava fin da piccolo dopo essere arrivato in paese con i genitori (il padre Massimo è dipendente della Saras), e un fratello più grande. Da qualche tempo era andato a vivere da solo a Villa San Pietro per rendersi indipendente. Non aveva un lavoro fisso, si arrangiava con le occasioni che gli capitavano in attesa di una occupazione stabile. A Sarroch era rimasto comunque uno di casa e non c’era giorno che non tornasse dai suoi e dagli amici di sempre.

Pubblicato su La Nuova Sardegna