• Home
  •  > Notizie
  •  > Una canzone racconta il dramma della morte ai tempi del Covid

Una canzone racconta il dramma della morte ai tempi del Covid

GALTELLÌ. Una canzone per raccontare un pezzo di storia della pandemia, nella prima fase del lockdown. È da questa mattina online (sul canale YouTube, https://www.youtube.com/watch?v=tExyAJNiIBk)...

GALTELLÌ. Una canzone per raccontare un pezzo di storia della pandemia, nella prima fase del lockdown. È da questa mattina online (sul canale YouTube, https://www.youtube.com/watch?v=tExyAJNiIBk) “Vite invisibili”, interpretata da Leena Galte, e scritta dal giornalista Antonio Rojch, ripercorre il dramma dei vecchi che venivano lasciati morire, solo per una questione anagrafica, e poi venivano caricati sui camion verso i cimiteri. L’arrangiamento è dei musicisti internazionali Marino Maillard e Joel Flateau. Leena Galte continua a proporre le sue canzoni d’autore, con le quali ha già raggiunto importanti successi. L’ultima sua creazione, “Donna Lia”, tratta dal romanzo “Canne al vento”, è un omaggio al premio Nobel Grazia Deledda nei 150 anni della sua nascita.

Pubblicato su La Nuova Sardegna