• Home
  •  > Notizie
  •  > Morto nel pozzo: sul corpo nessun segno evidente di violenza

Morto nel pozzo: sul corpo nessun segno evidente di violenza

Oggi conferita l'autopsia, lunedì le convalide dei fermi

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 13 MAG - La Procura di Reggio Emilia

oggi conferisce a un medico legale l'incarico per l'autopsia di

Giuseppe Pedrazzini, 77enne ritrovato morto in un pozzo vicino a

casa a Toano. L'esame dovrebbe essere eseguito lunedì, quando

sono previste anche le udienze di convalida dei tre familiari

fermati dai carabinieri per omicidio, soppressione di cadavere e

sequestro di persona: si tratta del genero Riccardo Guida, 43

anni, della figlia Silvia, 38 e della moglie 75enne Marta

Ghilardini.

L'autopsia sarà fondamentale per ricostruire le cause e i

tempi della morte dell'anziano, che era scomparso da qualche

tempo. Da quanto si è appreso, dal primo esame esterno del

corpo, peraltro in avanzato stato di decomposizione, non c'erano

evidenti segni di violenza. (ANSA).

Pubblicato su La Nuova Sardegna