• Home
  •  > Notizie
  •  > Auto contro gli alberi, muore un giovane

Auto contro gli alberi, muore un giovane

Lo schianto è avvenuto all’alba nel rettilineo che conduce a Perdaxius. All’ospedale altri due ragazzi

PERDAXIUS. Forse uno stop non rispettato, probabilmente l’alta velocità sarebbero le cause di un nuovo, terribile incidente automobilistico che è costato la vita a un giovane di Villaperuccio, Mauro Stera, di 20 anni. Il giovane ha perso il controllo della Fiat Punto su cui viaggiava insieme a due amici finendo fuori strada dopo aver urtato contro alcuni alberi sul bordo della carreggiata Stera è morto sul colpo, feriti non gravi gli altri due giovani che occupavano i sedili riservati ai passeggeri dell’utilitaria, un ragazzo e una ragazza anch’essi di Villaperuccio.

L’incidente è avvenuto intorno alle 6 del mattino nel centro abitato di Perdaxius, all’inizio di via Garibaldi, il lungo rettilineo che partendo dalla rotonda all’ingresso del paese conduce a Villaperuccio. Gli agenti della polizia stradale di Carbonia hanno avviato un’inchiesta per accertare le esatte modalità dell’incidente.

Sembrerebbe comunque che l’auto viaggiasse a velocità sostenuta. Nell’imboccare la curva che porta a via Garibaldi Mauro Stera ha probabilmente perso il controllo del mezzo e l’auto è terminata con le ruote di sinistra sul marciapiede opposto, proprio all’altezza di uno scivolo. Un albero ha fatto da sponda facendo mettere l’auto di traverso. In quella posizione il mezzo ha proseguito la sua corsa, abbattendo con la fiancata sinistra due alberi di grosse dimensioni prima di fermarsi lungo la carreggiata. Proprio quegli urti sulla fiancata hanno probabilmente causato le lesioni che sono state fatali. I tre giovani sono rimasti intrappolati all’interno dell’auto, con gli sportelli letteralmente inchiodati.

L’allarme è scattato subito dopo, quando alcuni abitanti della zona, richiamati dal frastuono, si sono resi conto di quanto era accaduto.

Sono intervenuti i vigili del fuoco di Carbonia, che dopo aver forzato le portiere hanno estratto il corpo di Mauro Stera, che non dava segni di vita, e aiutato i due amici a uscire dall’auto. I medici dell’ambulanza del 118, arrivata poco dopo, non hanno potuto far altro che constatare la morte di Stera, mentre i due giovani superstiti sono stati accompagnati all’ospedale Sirai, dove fortunatamente i sanitari non hanno riscontrato problemi di rilievo.

È l’ennesimo incidente mortale accaduto negli ultimi mesi nell’area sulcitana. Una constatazione che mette in evidenza quanto sia precaria e pericolosa la viabilità della zona. Non si tratta infatti solo di scontri tra autovetture. Più spesso le tragedie accadono per banlissime uscite di strada, senza cause esterne. Di certo colpa dell’imprudenza e della disattenzione degli automobilisti, ma forse anche di una situazione generalizzata di pericolosità sulla quale sono mancati negli anni interventi risolutivi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Sardegna