• Home
  •  > Notizie
  •  > Salta il funerale, la procura ha disposto l'autopsia

Salta il funerale, la procura ha disposto l'autopsia

Aperta un'inchiesta sulla morte di Stefania Corrias la 40enne deceduta per un'emorragia seguita al parto

CAGLIARI. La Procura di Cagliari ha aperto un fascicolo sulla morte di Stefania Corrias, la donna di 40 anni deceduta all'ospedale Sirai di Carbonia subito dopo aver messo al mondo il suo primo figlio. Oggi alle 15.30 nella parrocchia di Villamassargia, luogo di residenza della donna, dovevano essere celebrati i funerali. Parenti, amici e conoscenti della famiglia si sono presentati in chiesa, ma la salma è stata bloccata all'ospedale di Carbonia.

Intorno alle 14 la Polizia, incaricata dalla Procura di Cagliari, si è presentata in ospedale e ha chiesto copia delle cartelle cliniche. Con buona probabilità nelle prossime 48 ore sarà eseguita l'autopsia. Solo al termine degli esami del medico legale e degli accertamenti voluti dagli inquirenti si potrà fare piena luce sulle cause della morte della quarantenne. La donna era entrata all'ospedale Sirai sabato sera e intorno a mezzanotte, dopo circa quattro ore di travaglio, ha messo al mondo il bambino con parto naturale.

Subito dopo l'espulsione della placenta sono iniziate le complicazioni, la quarantenne ha iniziato a perdere sangue. Una forte emorragia a cui sono seguite una serie di arresti cardiaci. I medici hanno rianimato la paziente e tentato di tamponare la perdita di sangue. Stefania Corrias è stata anche operata, ma ogni tentativo dei medici si è rivelato inutile. Il neonato, invece, sta bene.

Pubblicato su La Nuova Sardegna