• Home
  •  > Notizie
  •  > Morto Gilbert, storico dell’Olocausto

Morto Gilbert, storico dell’Olocausto

LONDRA. Lo hanno definito come «il cronista del XX secolo». Lo storico inglese sir Martin Gilbert, considerato come una vera e propria autorità su Winston Churchill e sull'Olocausto, si è spento dopo...

LONDRA. Lo hanno definito come «il cronista del XX secolo». Lo storico inglese sir Martin Gilbert, considerato come una vera e propria autorità su Winston Churchill e sull'Olocausto, si è spento dopo una lunga malattia all'età di 78 anni.

La notizia è stata data nel corso di un’udienza a Westminster da Sir John Chilcot, a capo dell'inchiesta britannica sulla guerra in Iraq, di cui lo studioso faceva parte come consulente. «È stato uno studioso straordinario ed eminente e la commissione ha tratto grande beneficio dal suo buonsenso e dalle sue analisi», ha dichiarato Sir Chilcot.

L'ultima sfida di Gilbert è stata quindi quella di capire e ricostruire la Seconda guerra in Iraq su cui oggi ancora politici e attivisti si arrovellano. Un conflitto del XXI secolo per uno studioso che aveva scandagliato in profondità personaggi, drammi ed eventi del Novecento. Il biografo ufficiale di Churchill e uno dei più noti studiosi dell'Olocausto, acclamato a livello internazionale, ha collezionato oltre ottanta libri, alcuni considerati come veri e propri classici.

A partire dalla sua monumentale biografia di Churchill, in cui ha collaborato a stretto contatto con la famiglia del defunto statista. L'altra sua principale materia di studio è stata la Shoah. Il suo “The Holocaust: The Jewish Tragedy” è considerato uno dei saggi più importanti sull'Olocausto, oltre a “I giusti. Gli eroi sconosciuti dell’Olocausto”.

Ma Sir Martin Gilbert viene anche ricordato per due delle più importanti opere sui conflitti mondiali: “La grande storia della Prima guerra mondiale” e “La grande storia della Seconda guerra mondiale”.

Pubblicato su La Nuova Sardegna