• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio all’artista di barba e capelli

Addio all’artista di barba e capelli

La Maddalena, è morto Gino Pilo, storico barbiere. Iniziò a lavorare a dieci anni

LA MADDALENA. Addio a Gino Pilo, storico barbiere dell’isola, un pezzo di storia del commercio maddalenino. Nato il 5 luglio del 1935, Pilo comincia da subito il suo percorso lavorativo. A dieci anni fa il garzone da un altro barbiere, Paolino Acciaro, noto Culucu, che tra l’altro era stato allievo del padre di Gino, Ottavio, costretto a lasciare il mestiere perché diventato cieco. A 13 anni Gino impara a usare le forbici al fianco di Luigino Fiori, qualche anno dopo si mette in proprio. La sua prima barberia è in via XX settembre, poi il trasferimento in via Oberdan, al centro del porto di Cala Gavetta. Il suo studio è una piccola stanza, ma accogliente ed estrosa. Con le poltrone per i clienti convivono le gabbie dei canarini, verdoni e cardellini. Il loro cinguettio accompagnava le chiacchiere e le confidenze in barberia. Per 50 anni Pilo ha servito con gentilezza e professionalità i clienti. Un po’ artista del taglio di barba e capelli, un po’psicologo, un po’confidente.

Innamorato del suo mestiere Gino apriva anche la domenica, una delle giornate che considerava tra le migliori per poter venire incontro alle esigenze di chi lavorava durante la settimana. Altruista e generoso, ha insegnato il mestiere a tanti giovani, tra cui Franco Malleo, Augusto Onorato, i nipoti Pietro e Giovanni, Luca Nieddu. Alle sua abili mani si sono affidati anche personaggi dello spettacolo, come Renato Pozzetto, Paolo Villaggio e Gian Maria Volontè. Chiusa la barberia di Cala Gavetta, Pilo aveva continuato a lavorare al fianco dei nipoti. Generazioni a confronto, con tecniche diverse, ma lo stesso amore e la stessa professionalità. A luglio Gino Pilo avrebbe compiuto 80 anni. La comunità isolana si è stretta intorno alla famiglia per la grande perdita.

Pubblicato su La Nuova Sardegna