• Home
  •  > Notizie
  •  > Maltempo, trovato il corpo della donna dispersa nel Cagliaritano

Maltempo, trovato il corpo della donna dispersa nel Cagliaritano

Era in auto con il marito e le tre figlie quando sono stati travolti dall'acqua. In quattro sono riusciti a mettersi in salvo ma di lei si sono perse le tracce. Il corpo è stato trovato a 500 metri dal punto in cui è stata individuata l'automobile

Donna dispersa ad Assemini.  Una donna di 45 anni, Tamara Maccario, è morta ad Assemini, nel Cagliaritano, dove imperversa il maltempo. La donna si trovava in macchina insieme al marito e alle tre figlie, in località Sa Traia, mentre scappavano per paura del fiume in piena. L'auto è stata raggiunta dall'acqua e i cinque hanno tentato di fuggire. La famiglia è stata soccorsa dai carabinieri e sono stati tutti portati in ospedale. Le ricerche della madre sono andate avanti per ore e alla fine il corpo è stato trovato stamane, giovedì 11 ottobre, a 500 metri dal punto in cui è stata indivudata l'auto.

La donna si trovava in auto con il marito e le tre figlie, si stavano allontanando dalla loro abitazione, che si trova vicino al fiume, quando si sono trovati davanti un muro d'acqua. La strada, in località Sa Traia, era completamente allagata. Il marito sarebbe sceso dalla vettura per controllare come andare avanti e l'auto è stata travolta e trascinata in un corso d'acqua. Immediati i soccorsi di carabinieri, vigili del fuoco, Protezione civile. La figlia maggiore è stata trovata aggrappata a un albero. Le altre si erano rifugiate in un casolare. Alcune ore dopo, il marito in una casupola.

San Vito. L'emergenza maltempo ha nuovamente raggiunto San Vito, sempre nel Cagliaritano, dove a causa degli allagamenti sono intervenuti i Vigili del fuoco per mettere in salvo due disabili e per raggiungere tre persone rimaste isolate in campagna. Il Ponte di ferro, tra San Vito e Muravera, è stato chiuso dopo che l'acqua ha superato i 4 metri di livello. Ceduto anche l'argine del Flumini Uri in agro di San Vito.

Uta. Per tutta la notte la pioggia non ha dato tregua. La macchina della protezione civile regionale ha lavorato incessantemente per soccorrere le persone in difficoltà e fare fronte alle criticità idrogeologiche ed idrauliche. A Uta, secondo l'ultimo bollettino pubblicato sulla pagina Facebook della Protezione civile regionale, sono state evacuate 49 persone, sei delle quali accolte nelle strutture comunali.

Ogliastra. Bombe d'acqua e temporali anche in Ogliastra: una quindicina di persone sono rimaste fuori dalle loro abitazioni nella notte a Tertenia, nella località marina di Foxi Manna. A causa dell'alto livello dell'acqua nella strada e sono dovuti intervenire i vigili per riportarle nelle loro case. Sempre a Foxi Manna una coppia di olandesi ha chiesto aiuto ai vigili per recuperare il loro camper parcheggiato in un'area di sosta allagata, vicina alla spiaggia.

Greggi isolate. Intere greggi di pecore sono isolate per l'esondazione dei fiumi e si teme per la loro sopravvivenza in Sardegna dove le intense piogge hanno allagato le campagne danneggiando le coltivazioni. È quanto emerge dal primo monitoraggio della Coldiretti sugli effetti dell'ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna con il blocco della viabilità che impedisce ad agricoltori e pastori di raggiungere le proprie aziende per accudire e alimentare gli animali. Nel campi allagati è impossibile la semina dei cereali, ma sono andate anche distrutte le coltivazioni di ortaggi prossime alla raccolta. La situazione è in evoluzione ed è in atto un monitoraggio capillare del territorio da parte della Coldiretti.

Chiuse 5 strade. C'è preoccupazione per la diga del Cixerri, nella Sardegna Meridionale, dove è stato raggiunto lo stato di preallerta. Piogge intense anche nelle zone del Sulcis e nei territori dei comuni di Uta, Santadi e San Sperate. Lo fa sapere la Protezione Civile regionale. Sono chiuse totalmente al traffico almeno cinque strade principali: la strada provinciale 4 Sestu-San Sperate e la Sestu-Assemini; nel Comune di Uta la strada provinciale n.1; La strada statale 195 dal Km 9,0 al Km 11,0 /dove si è verificato il crollo di una parte della carreggiata); Nel Comune di Capoterra la strada comunale dalla rotatoria sulla statale 195 al centro abitato; Nel Comune di Castiadas la strada provinciale n.20. Inoltre la nuova statale 125 è interessata da allagamenti e smottamenti all'altezza di Costa Rei, nella Sardegna Sud orientale.

Pubblicato su La Nuova Sardegna